Edited by

Antonio De Pace

Data Analysis

Come aumentare il tuo fatturato migliorando la gestione dei dati

Utilizzare i dati in modo efficace per guidare le scelte future della tua azienda

Share:

https://www.fontoso.it//blog/come-aumentare-il-tuo-fatturato-migliorando-la-gestione-dei-dati

Copy

data.jpg

Oggigiorno, la maggior parte delle aziende, dalla più piccola alla più grande, ha a disposizione una grande quantità di dati, più o meno strutturati, che quotidianamente vengono raccolti, sia dai sistemi gestionali utilizzati per svolgere i processi di business, sia dalle piattaforme utilizzate per la pubblicazione di campagne di digital e social marketing.

In questo contesto, la visualizzazione e l’analisi di questi dati diventa estremamente importante al fine di guidare le decisioni e le strategie del business in modo immediato e facilmente comprensibile a tutti: infatti, la visualizzazione dei dati permette di:

  • Comprendere facilmente i dati. Attraverso l’utilizzo di grafici e tabelle è possibile sia comprendere il trend di un determinato KPI (per esempio il fatturato o il margine), sia capire da quali fattori si determinano i risultati analizzati.

  • Prevedere gli andamenti futuri. Strettamente legato al punto precedente, proprio questa immediata possibilità di risalire alle cause di un determinato risultato, dà gli strumenti per prevedere eventuali criticità o opportunità future.

  • Condividere i dati e guidare le decisioni. Una decisione sarà estremamente più comprensibile all’interno del sistema aziendale, se corredata con elementi di data visualization, grazie alla semplicità con cui il cervello umano riesce ad elaborare le informazioni rappresentate graficamente. Inoltre, sarà possibile condividere immediatamente con l’esterno la situazione aziendale.

Ma quali sono gli elementi che rendono una dashboard di visualizzazione dei dati davvero efficace?

1) Definisci gli obiettivi e le persone a cui è rivolta:

Prima di cominciare a sviluppare la nostra dashboard sarà necessario, come in tutti progetti, rispondere ad alcune domande fondamentali utili a pianificare un’efficace dashboard di visualizzazione dei dati.

Attraverso le risposte a queste domande potremmo cominciare ad individuare un primo schema, un punto di partenza. per arrivare ad un risultato completo.

2) Assicura la correttezza dei dati:

La prima cosa che si deve garantire quando produciamo una dashboard è sicuramente il fatto che i dati rappresentati al suo interno siano corretti. Bisogna quindi identificare in che luogo sono presenti i dati necessari ed importarli nei tool di visualizzazione dei dati nel formato corretto.

Altro passaggio cruciale, specialmente quando si uniscono dati proveniente da sorgenti diverse (come possono essere quelli di Google Analytics e i nostri dati prodotti internamente) è garantire che il processo di unione delle tabelle sia fatto senza distorcere in nessun modo i dati reali.

3) Scegli i grafici adatti per i dati analizzati:

Ogni tipologia di grafico può essere più o meno adatta a seconda della tipologia di dato che si vuole mostrare o del contesto in cui ci si muove. Qui, un piccolo recap sulle principali tipologie:

  • Grafico a barre: il grafico più semplice di tutti ma anche, probabilmente il più efficace. Infatti, può essere utilizzato in molti casi, a partire dalla visualizzazione di un trend fino ad arrivare a un confronto al fine di individuare un benchmark.
  • Grafico a torta: questa tipologia di grafico è molto utile quando si vuole mostrare la proporzione rispetto al totale di una determinata popolazione di dati.
  • Grafico lineare: l’applicazione più utile di questa tipologia di grafico è sicuramente quella in relazione al passare del tempo, in quanto, anche mettendo a confronto più dimensione, sono molto intuitivi nella visualizzazione di trend.
  • Tabelle: è la modalità di visualizzazione dei dati più efficace quando si vuole andare ad analizzare le informazioni in modo più dettagliato. Bisogna comunque fare attenzione a non mettere troppe informazione nella tabella, altrimenti si rischia di perdere l’intuitività e la rapidità di visualizzazione della dashboard.

tab.png

4) Scegli la grafica e i colori giusti:

È molto importante che il messaggio che vogliamo veicolare attraverso la dashboard sia supportato da una scelta della grafica e dei colori corretti per evincere in modo efficace il significato del report. Sicuramente deve avere una grafica accattivante ma leggera, che permetta all’occhio dell’utente di essere guidato nella lettura.

Altro punto importante è quello dei colori che devono essere scelti in modo coerente con il template utilizzato, ma in qualche modo supportare la comprensione della dashboard, ad esempio, scegliendo sempre lo stesso colore per rappresentare una stessa dimensione o una stessa metrica.

5) Trova un giusto compromesso nell’analisi dei dati passati, presenti e futuri:

Il mix di dati in questo caso deve soddisfare una serie di requisiti utili ad offrire una chiara visione dei trend passati, un approfondimento sulle possibilità futura e una panoramica sulla situazione attuale.

Avere un mix equilibrato di approfondimenti basati sui dati migliorerà in modo significativo il tuo processo decisionale in una serie di aree chiave, consentendo alla tua azienda di sviluppare iniziative chiave che porteranno avanti il business aiutandoti a superare la concorrenza.

Inoltre, la maggior parte degli strumenti di visualizzazione dei dati permette di gestire in modo efficace le date, consentendo di concentrare la tua analisi sul periodo di tempo che ti interessa visualizzare

6) Rendi la dashboard interattiva:

uno degli aspetti più rivoluzionari di questa tipologia di strumenti è sicuramente la loro interattività, in quanto permettono, in modo fluido, di manipolare il dataset a disposizione a proprio piacimento.

Sarà, infatti, possibile alternare e combinare le dimensioni e le metriche che più ci interessano, per il periodo di tempo che vogliamo analizzare.

L'obiettivo dell'interattività è costruire dashboard che ti aiutino a semplificare i processi analitici e a renderli più user-friendly e, allo stesso tempo, a fornire risposte immediate alle domande.

Se la tua dashboard è interattiva, hai molte più possibilità per mantenere i tuoi dati semplici ma potenti, quindi questo punto è fondamentale da considerare se vuoi costruire la migliore dashboard possibile.

7) Assicurati che la dashboard sia mobile-friendly:

Quando crei progetti di dashboard, devi ricordarti di ottimizzare i risultati finali per i dispositivi mobili.

Il design del dashboard mobile si differenzia notevolmente da uno schermo più grande come un desktop o un tablet in quanto disponi di uno spazio molto più piccolo e di dimensioni dello schermo diverse, ma gli strumenti di dashboard professionali ti aiuteranno a regolare i design del desktop in modo rapido e senza interruzioni.

TAB_2.png

In Fontoso reputiamo la visualizzazione dei dati molto importante per qualsiasi tipologia di azienda, sia nel presente che a maggior ragione nel futuro, perché rende la valutazione dei tuoi risultati durante il tempo facilmente spiegabile e fruibile da ogni elemento dell’azienda.

Infatti, le piattaforma moderne, come Google Datastudio, permettono un estrema semplicità di consultazione di queste dashboard, anche alle persone meno propense all’utilizzo di strumenti innovativi.

Per questo ci proponiamo di costruire la tua dashboard, mettendo a disposizione la nostra conoscenza dei dati e del significato finanziario di tutte le variabili considerate, rendendo, con il tuo aiuto e le tue esigenze, lo strumento il più potente e utile a migliorare le performance del tuo business.

Esempi di schermate per la visualizzazione dei dati create con Google Datastudio:

Home page

tab-3.png

Con una schermata di questo tipo, frequentemente impostata come homepage della dashboard, è possibile dare una vista introduttiva sui principali KPI del business.

Questa visualizzazione risulta molto utile per comprendere, a grandi linee, l’andamento del business per il periodo di tempo considerato.

Trend

Trend.png

Attraverso una visualizzazione di questo tipo è possibile mostrare l’andamento nel tempo di una metrica a scelta. In questo modo è possibile comprendere da dove è partito il business e in che direzione sta andando, anche avendo la possibilità di capire determinate dinamiche di stagionalità interne al business.

Benchmark

Benchmark.png

Con dei grafici posizionati in questa modalità è intuitivo visualizzare il confronto tra diverse aree del tuo business, o tra diversi reparti o linee produttive della tua azienda.

Può essere utile per capire quale parte dell’azienda sta andando meglio in quale area geografica o fascia di popolazione il tuo business sta riscuotendo minor o maggior successo.

Tabelle

tab_google.png

Qualora, invece, la sola visualizzazione dei dati in grafici non dovesse bastare, è possibile comunque scendere in analisi dettagliate attraverso l’utilizzo di tabelle che possono raggiungere il massimo livello di dettaglio.

Noi di Fontoso, consigliamo l’utilizzo di questo genere di visualizzazione, per andare ad analizzare i vari trend e confronti individuati visivamente nelle altre dashboard.

In questo modo saremo in grado di capire quali sono state le cause che hanno portato al formarsi di un determinato evento.

Conclusione

Questo è solo una piccola parte delle finalità che si possono raggiungere attraverso l’utilizzo di questi strumenti di business intelligence. Siamo sempre pronti ad ascoltare le esigenze dei clienti per trovare insieme le soluzioni dedicate a soddisfare qualsiasi tipo di interesse. Contattaci per una Consulenza Gratuita utilizzando il modulo dedicato.

shape
shape